menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arresto

L'arresto

Picchia la moglie, la donna si vergogna e dice di essere stata aggredita e rapinata in casa

A ridurla così invece era stato il marito 36enne giocatore incallito. La vittima ai carabinieri alla fine ha detto la verità e l'uomo è stato arrestato

Un matrimonio d'amore e tante piccole attenzioni che rendevano ogni momento condiviso speciale fino a che il risentimento, la delusione e la rabbia che l'uomo ha iniziato a covare dopo la perdita del lavoro e il sopraggiungere di un grave lutto in famiglia non si sono riversati tutti sulla moglie. 

Giorno dopo giorno la violenza e l'aggressività in casa hanno preso il posto dell'affetto e la situazione è precipitata quando il marito, 36 anni, incensurato, ha incominciato a giocare a “bingo” sperperando il denaro della famiglia.

E' stato così che l'uomo, a Bresso l'altra sera, per l'ennesima volta, ha aggredito e picchiato la donna fino a lasciarle sul volto i segni di quella violenza. La signora, sanguinante, è riuscita a fuggire via e, vergognandosi di quanto accaduto, ha detto ai vicini di essere stata aggredita e rapinata in casa da malviventi.

La vittima poi ha raggiunto la vicina stazione dei carabinieri dove i militari della compagnia di Cassano d'Adda l'hanno soccorsa e rassicurata. Ai carabinieri la donna ha raccontato la vera storia dei suoi lividi e il marito violento è stato arrestato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Nel parco di Monza fiorisce l'aglio orsino: tutte le curiosità

  • Cronaca

    "Tesoro ritorna!" Una dichiarazione d'amore appesa sul palo della luce

  • Scuola

    Come sarà la maturità 2021? Tutte le risposte

Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento