rotate-mobile
Cronaca Barlassina

In Brianza tre nuovi campi coperti di padel: ecco dove

Il nuovo progetto a Barlassina

Una bella notizia per gli appassionati di padel. Da oggi tre nuovi campi coperti in Brianza. Taglio del nastro questa mattina, sabato 22 gennaio, dei tre nuovi campi di padel a Barlassina. Padel Extreme ha inaugurato i tre campi coperti e spogliatoi, che sono stati realizzati riqualificando un’area inutilizzata da 25 anni in via don Davide Albertario. Si potrà giocare tutti i giorni dalle 9 alle 23, la domenica fino alle 20. Le prenotazioni sono già aperte sul sito www.padelextreme.it

"Dopo la realizzazione dei campi da tennis era naturale sfruttare lo spazio ancora disponibile nelle vicinanze per creare 3 campi da padel - ha dichiarato Guido Della Frera, promotore dell’iniziativa e socio di Padel Extreme - così da offrire una nuova opportunità sportiva a questo territorio. Io vivo a Barlassina e sono contento di poter dare il mio contributo al paese ed offrire un luogo di aggregazione per tutti i livelli di gioco e di età”.

“Con molto piacere saluto e faccio i migliori auguri per il successo di questa nuova attività che va a recuperare un'area da tempo abbandonata e ad incrementare l'offerta sportiva di Barlassina e del territorio - ha aggiunto il sindaco Pier Mario Galli -  un investimento coraggioso ed importante specie in un momento come questo: i miei complimenti a tutti i soci”.

“Con l’altro socio di Padel Extreme, Christia Carena anche lui maestro federale di padel - ha commentato  Roberta Zandrin maestra federale di padel e presidente di Padel Extreme - ci siamo dati cinque anni di tempo perché vogliamo creare insieme alla Federazione Italiana Tennis - Padel una scuola riconosciuta, per far crescere l’attività giovanile e contribuire a costruire il 'sistema padel Italia'. Stiamo lavorando anche ad una squadra di padel per partecipare al Campionato Italiano 2022, partendo quest’anno dalla Serie D. Da febbraio inizieremo a collaborare con una scuola elementare e abbiamo preso contatti con la scuola media che è adiacente a noi per promuovere il nostro sport nelle strutture scolastiche. Abbiamo, infine, coinvolto anche una psicologa sportiva, che lavora con i disabili, per far giocare anche ragazzi con disabilità, sia motoria che cognitive". Alla cerimonia di inaugurazione era presente anche Gustavo Spector, commissario tecnico della nazionale italiana di padel. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Brianza tre nuovi campi coperti di padel: ecco dove

MonzaToday è in caricamento