Cronaca

Ruba da casa della nonna oro e gioielli, pensionata denuncia la giovane nipote

Succede a Briosco dove i carabinieri hanno recuperato l’oro pronto per la fonderia svizzera. Nei guai una ragazza di 23 anni

Nessun segno di effrazione, nessuna incursione anomala o sospetta. Eppure da quell'abitazione dove nessun estraneo sembrava aver messo piede erano spariti una quarantina di gioielli: oro e preziosi che erano i ricordi di una vita e che ora non erano più nei cassetti di casa di una pensionata di 68 anni di Briosco.

La donna così si è rivolta ai carabinieri e sono iniziate le indagini relative al furto. 

Ruba tremila euro di gioielli e oro alla nonna

Inizialmente la pensionata aveva notato alcuni ammanchi e subito aveva avuto qualche perplessità. Poi qualche giorno dopo dalla sua casa erano spariti altri preziosi. I militari della stazione di Giussano hanno analizzato il contesto delle abitudini e delle relazioni della donna e hanno immediatamente intuito che il responsabile del furto potesse essere uno dei familiari.

E gli accertamenti hanno condotto dritto alla nipote, una giovane di 23 anni con problemi di tossicodipendenza. 

L'oro recuperato prima di essere spedito in fonderia

Sarebbe stata proprio la giovane a recarsi presso due negozi di compra-oro della zona per rivendere l'oro che avrebbe fruttato un incasso di circa tremila euro. E qui - già impacchettati e pronti per essere spediti in Svizzera, verso una nota fonderia di Chiasso - i carabinieri hanno rinvenuto parte dei preziosi. Per la ragazza si profila ora una denuncia per furto in abitazione e ricettazione mentre alcuni dei gioielli sono riusciti a tornare nelle mani della proprietaria. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba da casa della nonna oro e gioielli, pensionata denuncia la giovane nipote

MonzaToday è in caricamento