Brugherio: arrestato nella notte, era condannato per sfruttamento prostituzione

Il fermo nella notte in via Matteotti a Brugherio. Le ragazze dell'est venivano attirate in Italia e poi costrette sul marciapiede

Aveva una condanna  di 5 anni da espiare per associazione a delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione. L'uomo, L.D, ventinovenne albanese senza fissa dimora, è stato arrestato alla mezzanotte di oggi in via Matteotti dai Carabinieri della stazione di Brugherio.  La vicenda venne alla luce nel 2008. Secondo gli inquirenti il fermato assieme ad altre 18 persone aveva costituito una vera e propria rete che reclutava ragazze nell'est europeo per mandarle a prostituirsi sulle strade. Non solo. Le donne erano segregate e mantenute in schiavitù. L'uomo è stato trasferito nel carcere di Monza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Sono positivo e sintomatico/asintomatico: regole per la quarantena in Lombardia

  • Nasce il Marketplace di Seregno, la risposta dei negozianti seregnesi alle vendite online

  • Lissone, dramma in azienda: 53enne muore schiacciato da rullo compressore

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento