Tra i ricordi di famiglia trova un buono postale, tabaccaia chiede il rimborso

All'ufficio postale le hanno risposto che il titolo era prescritto poichè erano passati 30 anni dalla data di emissione ma Mati si è rivolta a un legale per chiedere di avere il suo denaro

Mati B. tabaccaia monzese

Tra foto ricordo, preziosi e oggetti di famiglia in un cassettone dimenticato è spuntato anche un buono postale.

La fortunata e inaspettata scoperta risale a qualche mese fa quando Mati, tabaccaia monzese di 50 anni oggi trapiantata a Roma, ha scovato rovistando tra vecchi ricordi di famiglia anche un buono postale di 25 milioni di vecchie lire emesso in data 23 luglio 1977 a lei intestato del quale però non era a conoscenza.

Quando si è rivolta alle Poste per riscuotere il titolo è arrivata l'amara sorpresa: poichè erano trascorsi trent'anni dalla data di emissione il buono, di carattere ordinario, questo era prescritto e Mati avrebbe dovuto rinunciare ai suoi 25 milioni di lire che, nel frattempo, secondo la stima monetaria effettuata attraverso il sito di Poste Italiane, sono diventati 231.215,73 euro. 

La signora Mati così si è rivolta all'ufficio legale De Maria - Rossetti per procedere con una richiesta di rimborso notificata a mezzo p.e.c. alle Poste italiane ed alla Cassa depositi e prestiti "obbligati in solido ad onorare i crediti dei risparmiatori".

"Entro 60 giorni dalla messa in mora, Poste Italiane dovrà versare alla signora la discreta somma di 231.215,73 euro a titolo di rimborso del buono predetto. Senza entrare nel merito delle questioni giuridiche, si precisa che per i buoni postali a termine, ai trenta anni di naturale decorso, vanno aggiunti i dieci anni di “prescrizione” per chiedere il rimborso" specificano i legali che ora attendono una risposta e sono convinti che la tabaccaia monzese potrà avere, finalmente, il regalo che i suoi genitori quando erano in vita avevano voluto riservarle. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento