Cronaca

Si butta nel fiume per salvare una ragazza: la corrente lo trascina via

Ha aiutato a soccorrere una ragazza scivolata nelle acque dell'Adda domenica pomeriggio ma è stato trascinato via dalla corrente: soccorso dai sommozzatori è morto nella notte all'ospedale di Bergamo

Una domenica di tranquillo relax sulle rive del fiume a Rivolta d'Adda al confine tra le province di Milano, Bergamo e Cremona si è trasformata in tragedia.

Mentre diversi bagnanti lungo le rive del corso d'acqua cercavano refrigerio dal caldo una giovane intenta a bagnarsi vicino alla riva è stata trascinata via dalla corrente: immediatamente alcuni dei presenti si sono attivati per soccorrerla e riportarla in salvo organizzando una vera e propria catena umana di qualche metro per arrivare a lei senza rischiare che nessun altro fosse portato via dalla violenza dell'acqua.

Quando la ragazza è stata tratta a riva però uno dei giovani che avevano partecipato al salvataggio è stato trascinato via dalla corrente. Si tratta di un ragazzo di 31 anni di origine cingalese e residente nel milanese. Sul posto poco prima delle 15 sono arrivati i soccorsi con un'ambulanza e l'elicottero dei vigili del fuoco per le ricerche. I sommozzatori si sono attivati immediatamente e sono riusciti dopo circa un'ora a individuare il giovane tre chilometri più in là dal punto dove aveva perso la presa.

Il 31enne è stato salvato e rianimato sul posto: in codice rosso è stato trasferito all'ospedale di Bergamo Papa Giovanni XXIII con l'elisoccorso in condizioni gravissime. Qui è morto nella notte tra domenica e lunedì. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si butta nel fiume per salvare una ragazza: la corrente lo trascina via

MonzaToday è in caricamento