Cronaca Camparada / Via Lario

Teste di maiale mozzate a Camparada: "Non vogliamo profughi qui"

Quattro teste di maiale mozzate sono state trovate venerdì mattina fuori dal convento delle suore di Maria Bambina. Insieme al macabro ritrovamento anche uno striscione contro i profughi

Un messaggio inequivocabile e un macabro ritrovamento.

Quattro teste di maiale mozzate sono state apposte sulle inferriate del convento delle suore di Maria Bambina a Camparada insieme a uno striscione che esprime contrarietà all'accoglienza di profughi.

La scoperta è stata fatta venerdì mattina e sull'episodio indagano i carabinieri della compagnia di Monza. Casuale non è stato nemmeno il luogo scelto per la discutibile manifestazione di dissenso: il convento di via Lario, in disuso da due anni, è infatti al centro di un eventuale progetto di accoglienza e qui potrebbero essere ospitati, su disposizione della Prefettura, alcuni stranieri richiedenti protezione internazionale. L'ipotesi aveva diviso nelle scorse settimane la cittadinanza con la dura opposizione della Lega Nord e si sono tenuti diversi incontri pubblici sul tema.

Dalle parole poi qualcuno ha deciso di passare ai fatti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Teste di maiale mozzate a Camparada: "Non vogliamo profughi qui"

MonzaToday è in caricamento