Cronaca Stazione / Corso Milano

“Usata” per chiedere l’elemosina in centro: cagnolina salvata dall’Enpa

L’animale, soli otto mesi, era apatica e tenuta in condizioni non idonee dal suo padrone, un cittadino romeno trovato a chiedere l’elemosina in corso Milano. La cagnolina è stata sequestrata e l’uomo è stato multato. La storia

La sua vita si era ridotta a una collare molto corto, a qualche croccantino e a lunghe giornate passate sull’asfalto nella speranza di impietosire i passanti. Perché così aveva deciso di farla vivere il suo padrone, un cittadino romeno trovato già diverse volte a chiedere l’elemosina in centro città. 

Sabato scorso, i volontari monzesi dell’Ente nazionale protezione animali e gli agenti della polizia locale hanno salvato Vicky, una cucciola di beagle di circa otto mesi, trovata in strada in condizioni non ottimali. 

Alcuni cittadini, infatti, hanno segnalato all’Enpa la presenza di un cagnolino nei pressi delle Poste di corso Milano “usato” da un uomo per chiedere l’elemosina. 

Sul posto sono arrivati i volontari del Nucleo antimaltrattamento dell’Enpa di Monza, che erano in zona per altri controlli, e subito si sono accorti che il povero animale era piuttosto apatica e non vivace come avrebbe dovuto essere alla sua età. In più, raccontano i volontari, era tenuto con guinzaglio corto. 

Dai controlli è emerso che la cucciola era priva di microchip e sono quindi stati immediatamente contattati un veterinario dell'Asl e una pattuglia della polizia Locale. 

Il cane è stato posto sotto sequestro amministrativo e si trova ora al canile Enpa, dove riceverà tutte le cure di cui ha bisogno. Il senzatetto, al quale erano già stati sequestrati altri animali negli anni precedenti sempre per lo stesso motivo, è stato invece multato per violazione del regolamento comunale per il benessere degli animali. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Usata” per chiedere l’elemosina in centro: cagnolina salvata dall’Enpa

MonzaToday è in caricamento