Lascia il cane chiuso in auto per fare la spesa, torna e insulta tutti: denunciato

L'uomo, 50 anni, ha prima insultato una donna e poi si è scagliato contro la polizia locale: denunciato per abbandono di animale, violenza e minacce a pubblico ufficiale

Ha lasciato il cane in macchina con i finestrini completamente chiusi ed  è andato a fare la spesa senza preoccuparsi dei trentadue gradi che registrava il termometro alle 18 di lunedì sera a Monza.

Mentre il proprietario dell'animale si aggirava per le corsie del supermercato di via Marsala qualcuno si è accorto del pastore tedesco provato dal caldo nell'abitacolo e ha dato l'allarme alla Polizia Locale. Una pattuglia è arrivata nel parcheggio dove attorno al veicolo, una Citroen, si era radunato un drappello di curiosi preoccupati per le condizioni dell'animale. Gli agenti hanno raccolto le testimonianze dei presenti che hanno riferito che il cane era lì da almeno mezz'ora e si sono subito attivati per intervenire, chedendo la collaborazione dei vigili del fuoco per rompere i vetri dell'abitacolo.

Poco prima che le forze dell'ordine passassero all'azione però dal supermercato è uscito il proprietario dell'animale, stupito e visibilmente scocciato dalla folla che si era radunata attorno alla sua auto e dalla presenza della polizia locale. L'uomo, B.P., 50 anni, residente a Monza ha cercato di defilarsi, liberando l'animale e provando ad allontanarsi indisturbato. Il cinquantenne però è stato fermato dagli agenti intenzionati a chiedergli spiegazioni per quanto accaduto: è stato in quel momento che ha perso il controllo e ha aggredito verbalmente una signora, senza nascondere di essere disposto anche ad alzarle le mani.

Dopo di lei poi si è rivolto agli agenti e li ha minacciati, dicendo di avere conoscenze importanti e di essere "intoccabile", menzionando a caso alcuni rappresentanti delle forze dell'ordine del territorio. Mentre il cinquantenne era impegnato a dare spettacolo nel parcheggio del supermercato è stato raggiunto dalla madre, una donna di 74 anni che, anzichè far calmare il figlio, ha rincarato la dose e ha minacciato gli agenti, dicendo di aver preso il numero di targa del veicolo e di essere intenzionata a "fargliela pagare". La signora inoltre, convinta di essere dalla parte della ragione, ha chiesto addirittura l'intervento della Polizia di Stato e dei carabinieri che, ovviamente, non hanno inviato alcun equipaggio sul posto.

Il cinquantenne è stato denunciato per abbandono di animale, violenza e minaccia a pubblico ufficiale. 

canesalvato2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento