Cronaca Limbiate

Cagnolina buttata in acqua con una pietra al collo: morta annegata

La cucciola, una setterina, è stata gettata nelle acque del canale Villoresi: è morta annegata. Sembra che l'animale avesse il microchip: non dovrebbe essere difficile risalire al proprietario

Le hanno legato una pietra al collo. Poi, senza pensarci troppo, l’hanno gettata nelle acque del canale Villoresi. Quindi, sono scappati e hanno lasciato che la cagnolina morisse. 

Follia a Palazzolo Milanese, tra i territori di Paderno Dugnano e Limbiate, dove una cucciola di setter è stata buttata in acqua e uccisa. 

Sul posto, in via San Martino, poco dopo le 13.30, sono intervenuti i sommozzatori di Milano e un’autopompa dei vigili del fuoco di Desio, ma per la cagnolina non c’è stato nulla da fare: è morta annegata. 

Dalle prime informazioni sembra che il setter fosse dotato di microchip: non dovrebbe essere difficile, quindi, risalire all’identità del proprietario dell’animale. 

Su Facebook, subito dopo la  è già partita una rivolta spontanea e silenziosa. Il gruppo “Giustizia per la setterina di Limbiate” ha raccolto in poche ore duemila iscritti e i cittadini stanno già organizzando veglie e manifestazione contro il brutale gesto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cagnolina buttata in acqua con una pietra al collo: morta annegata

MonzaToday è in caricamento