Cronaca

Cane cade nel fiume a Seveso e viene trascinato dalla corrente, salvato

L’intervento della polizia locale con la collaborazione di una squadra di vigili del fuoco lunedì pomeriggio

Immagine di repertorio

Dopo gli otto cuccioli di dogo argentino buttati lungo le rive del fiume Seveso come spazzatura in una sacco nero e salvati dagli agenti della polizia locale, il personale del comando si è reso protagonista di un altro intervento in aiuto di un animale in difficoltà. Ad avere bisogno di soccorso lunedì pomeriggio è stato un cane caduto in acqua. Alla centrale operativa del Comando di Piazza XXV Aprile è giunta una telefonata che segnalava la presenza di un cane di piccola taglia in difficoltà all'interno del fiume Seveso all’altezza di Piazza Roma. Sul posto è giunta una pattuglia a cui si è aggiunta una squadra dei Vigili del Fuoco di Seregno che era di passaggio.

Le operazioni di recupero non sono state agevoli in quanto l'animale spaventato veniva trasportato dalla corrente verso valle. Grazie all'impegno e alla perseveranza degli operatori il cane è stato di nuovo intercettato all'altezza del Parco del Gaggin. Gli agenti, sfruttando il greto del fiume, si sono calati nello stesso recuperando l’animale e salvandola da quella che ormai sembrava una morte certa. Successivamente l’animale è stato riaffidato ai proprietari.

“Mi complimento ancora una volta con la Polizia Locale – dichiara il Vicesindaco e Assessore alla Comunicazione, David Galli – Anche oggi ha risposto prontamente alle segnalazioni dei cittadini, salvando un cagnolino che annaspava nel fiume. L'Amministrazione Comunale guidata da Luca Allievi continua a supportare la Polizia Locale con l'acquisto di mezzi e attrezzature. Con l’arrivo lo scorso mercoledì del nuovo comandante Roberto Curati attiveremo un bando pubblico per la selezione di nuovi agenti. L'investimento sulla sicurezza è obiettivo primario del mandato”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cane cade nel fiume a Seveso e viene trascinato dalla corrente, salvato

MonzaToday è in caricamento