“In Villa Reale i cani aggrediscono ancora”, l'allarme lanciato dall'Enpa

Morto uno scoiattolo per sfuggire all'aggressione. L'Enpa: "Servono maggiori controlli"

Il laghetto dei Giardini della Villa Reale

E' successo di nuovo. Un cane ha aggredito uno scoiattolo all'interno dei giardini della Villa Reale e questa volta, purtroppo, l'animaletto non ce l'ha fatta. A lanciare nuovamente l'allarme per la presenza di cani senza guinzaglio nell'area è stato l'Enpa.

“Non c'è pace per gli animali selvatici che abitano i giardini della Villa Reale di Monza. Potrebbero condurre una vita tranquilla e serena, invece sono costretti a subire le continue aggressioni di cani incoscientemente lasciati liberi dai propri padroni”. Già a inizio marzo uno scoiattolo era stato aggredito e ferito da un cane lasciato libero. Nei giorni scorsi invece si è ripetuta la stessa scena ma questa volta l'epilogo è stato differente e lo scoiattolo, un esemplare femmina, è morto, annegato, lanciandosi nelle acque del laghetto per scappare dall'animale.

“La poverina stava bevendo dando le spalle al cane e si è accorta del pericolo troppo tardi. Per cercare di salvarsi si è buttata nelle acque del laghetto ed è morta annegata. Alcuni dei presenti hanno cercato di prenderla senza riuscirci, mentre il proprietario del cane si allontanava come se nulla fosse” denuncia in un comunicato l'Enpa. La scoiattolina è morta così, e molto probabilmente moriranno anche i suoi piccoli, perché aveva le mammelle gonfie di latte ed è quindi probabile che su qualche albero i suoi piccoli stiano aspettando invano il suo ritorno, destinati a seguire la triste sorte della loro mamma.

“La cosa più grave è che non era la prima aggressione della giornata e pare che queste avvengano sempre nelle stesse ore. È molto probabile quindi che cani e proprietari maleducati siano sempre gli stessi” continuano dall'associazione animalista. L'Enpa, alla luce di quanto accaduto, ha chiesto maggiori controlli all'interno dei giardini della Villa Reale. “Il regolamento c'è, basta farlo rispettare!” hanno concluso dall'Ente Nazionale Protezione Animali.

scoiattolo in via di  guarigione-fb_0012-2

Lo scoiattolo aggredito a inizio marzo ora sta meglio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Natale low cost: 11 idee regalo a meno di 20 euro per gli amici e la famiglia

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento