Cani malnutriti salvati dalle guardie zoofile

Il blitz che ha portato al sequestro di cinque setter è avvenuto in un'abitazione di Lentate sul Seveso

Un cane

E’ stato un vero e proprio blitz quello messo a segno in un’abitazione di Lentate sul Seveso dal nucleo provinciale Guardie per l’Ambiente.

Cinque cani setter sono stati sequestrati perché non accuditi: gli animali erano in un giardino sporco, trascurato e senza cibo e acqua.

I cani erano malnutriti ed erano costretti a vivere tra ferraglia e rifiuti taglienti.

Nel giardino le guardie zoofile hanno rinvenuto anche un coltello con una lama di 28 centimetri che avrebbe potuto ferire gravemente qualche animale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’operazione anti-maltrattamento è scattata grazie alle segnalazioni che erano giunte alle Guardie per l’Ambiente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento