Al via il cantiere per finire la tangenzialina dell’ospedale dopo lo stop

La FIMET Spa che si era aggiudicata l'appalto della Provincia aveva avviato l'anno scorso la procedura di concordato preventivo e poi di fallimento. Il cantiere era fermo da novembre

Lunedì le ruspe si metteranno in moto nel cantiere per il completamento della Sp6, la tangenzialina dell’ospedale che a novembre ha visto interrompersi gli interventi a causa del fallimento della ditta appaltatrice, la Fimet Spa, con un conseguente slittamento dei tempi di consegna, con lungaggini burocratiche e un nuovo affidamento dei lavori.

A portare a termine l’intervento sarà l’impresa Ing. Leopoldo Castelli spa costruzioni, risultata seconda miglior offerente in gara. Dopo mesi di attesa legati all’espletamento dell’iter burocratico per il passaggio di consegne e gli interventi preliminari sul tracciato lunedì i lavori entreranno nel vivo. Si partirà con le operazioni di allestimento e delimitazione dell’area di cantiere e verranno rimossi i rifiuti e la vegetazione spontanea cresciuta in questi mesi di stop. Nell’area tra via Grandi della Vittoria e via Alfred Nobel verrà tracciata e posata la segnaletica orizzontale e verticale provvisoria mentre all’altezza di via Boito e Cadore verrà recintata l’area per il deposito materiali.

Successivamente “sarà eseguito il picchettamento e tracciamento dell’infrastruttura lungo tutto il suo sviluppo, mentre Gelsia Reti eseguirà le attività di risoluzione dell’interferenza costituita dal metanodotto” spiegano dalla Provincia. Il cantiere non paralizzerà la circolazione con alcun divieto di transito: durante i lavori infatti sarà assicurata la continuità della circolazione veicolare che dovrà però convivere con i mezzi di cantiere e con la necessaria priorità da garantire ai mezzi di soccorso diretti all’Ospedale. Dalla Provincia informano che verrà istituito un divieto di sosta lungo tutto via Cadore e non si potrà parcheggiare lungo la rampa di immissione via Cadore/SP6 che viene tuttora irregolarmente utilizzata come parcheggio perché il tratto verrà aperto al traffico.

“La manovra di immissione da via Alfred Nobel sulla SP6 verrà inibita per ragioni di sicurezza, consentendo solo la manovra dalla SP6 verso la strada comunale” si legge nella nota dell’ente. “Tale interdizione” spiegano “verrà organizzata in maniera tale da consentire comunque agli autoveicoli provenienti da via Alfred Nobel il raggiungimento delle attività commerciali e l’inserimento lungo la SP6 dalla via laterale destra Alfred Nobel”.

Per evitare la sosta selvaggia e impedire che i veicoli vengano parcheggiati dove sono in vigore divieti in prossimità dell’area del cantiere alla Provincia è stata assicurata la massima collaborazione dalle Polizie Locali dei comuni di Lissone, Monza e Vedano. Si sta inoltre procedendo a installare un sistema di video sorveglianza per monitorare eventuali abbandoni di rifiuti nella zona così da riuscire tramite le immagini a risalire ai responsabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Brugherio, troppi clienti dentro il negozio nel centro commerciale: multa e attività chiusa

Torna su
MonzaToday è in caricamento