Sequestrati 3000 capi al concerto di Justin Bieber: scoperta banda con sede in Brianza

Una dozzina di persone, quasi tutte campane, sono finite in manette nel bolognese in occasione del concerto di Justin Bieber. I fermati sono stati trovati in possesso di capi contraffatti per 50mila euro: tutti vestiti fabbricati a Paderno Dugnano

Justin Bieber

PADERNO DUGNANO - Cinquantamila euro di capi contraffatti, più di tremila tra felpe, t-shirt e sciarpe effigianti il cantante Justin Bieber e altri artisti famosi. É quanto hanno scoperto le fiamme gialle nel corso di un’operazione condotta a Casalecchio di Reno in occasione del concerto del famoso cantante.

A finire in manette una dozzina di persone, quasi tutte di origine campana, per le quali si profila ora il reato di contraffazione e ricettazione. In seguito alla perqusizione dei furgoni le fiamme gialle hanno potuto individuare il laboratorio dove i fermati producevano i capi contraffatti: la base della banda era appunto a Paderno Dugnano dove la guardia di finanza ha prontamente ispezionato il posto e sequestrato macchinari e matrici con i volti di noti artisti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La dea bendata bacia la Brianza: con un Gratta e Vinci porta a casa 20 mila euro

  • Ospedale di Vimercate "al collasso", NurSind: "Di notte solo 2 infermieri per 53 malati"

  • Dramma ad Agrate Brianza, trovato senza vita in un campo un uomo di 34 anni

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Marito e moglie, sposati da oltre 60 anni, muoiono di covid lo stesso giorno a Monza

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

Torna su
MonzaToday è in caricamento