rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Giussano

Spari (a salve) vicino alla scuola, Capitanio: "Servono pene esemplari"

L'onorevole della Lega Massimiliano Capitanio interviene sulla vicenda avvenuta lunedì fuori dalla scuola di Giussano

"Siamo ad una pericolosa deriva culturale. Famiglie, istituzioni e scuola non possono più fare finti di nulla. Giunti a questo punto pene esemplari e rigore educativo sono più che mai necessari".

Così interviene l'onorevole brianzolo Massimiliano Capitanio (Lega) in merito alla viceda di cronaca avvenuta lunedì davanti a una scuola di Giussano. Durante la serata sono stati sparati alcuni colpi di arma da fuoco vicino all'Istituto comprensivo Piola, dove abitualmente si ritrovano gruppi di ragazzi. I carabinieri, durante il fuggi-fuggi, sono riusciti a fermare due ragazzi che per sottrarsi al controllo hanno aggredito i militari. I due, 16 e 17 anni, residenti a Carate Brianza, sono stati trovati in possesso di due colpi d’arma - a salve - ancora inesplosi e circa 33 grammi di hashish già divisi in dosi e pronti per essere smerciati. Per i due ragazzini è scattata una denuncia per resistenza a pubblico ufficiale e procurato allarme, oltre che una segnalazione all'autorità giudiziaria per ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

Capitanio sottolinea la drammaticità educativa che stanno attraversando i ragazzi. "Stiamo vivendo una drammatica e pericolosa deriva culturale - ribadisce -. In gran parte rafforzata dalla sottocultura che anima il web e le piattaforme social. In troppi video i giovani riescono ad esprimersi solo con la violenza verbale e con l'ostentazione di armi. Il passaggio dal virtuale a reale è ormai quasi inevitabile".

Capitanio non ha scusanti per il fatto accaduto fuori dalla scuola brianzola. "Non si tratta di goliardia e nemmeno di noia. Perchè spesso si degenera in risse, se non in omicidi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spari (a salve) vicino alla scuola, Capitanio: "Servono pene esemplari"

MonzaToday è in caricamento