menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Non ha i soldi per comprare le crocchette per i suoi gatti, ruba quelle della colonia felina

Ladro di crocchette viene colto sul fatto. Da settimane sottraeva la pappa ai mici della colonia felina di Caponago. Scoperto ha raccontato di non avere i soldi per comprare il cibo ai suoi mici. L'Enpa, invece di denunciarlo, ha deciso di dargli una mano, e di regalargli le crocchette per i suoi animali

Ruba le crocchette dalle colonie feline per sfamare i suoi mici e quelli che arrivano nel suo orto certi di trovare sempre pranzi e cene assicurate. Ma i volontari dell’Enpa invece di denunciarlo, accertata la situazione di bisogno, lo aiutano donandogli il cibo per i suoi amati gatti.

Una storia carica di solitudine e di disperazione - ma anche di amore per gli animali -  quella che vede come protagonista un anziano di Carugate: l’uomo ogni giorno si recava nella vicina Caponago e rubava le crocchette che le volontarie dell’Enpa (Ente nazionale protezione animali)  lasciavano ai mici della colonia felina di Cascina Seregna.

I furti sono proseguiti per diverse settimane e si sono  conclusi dieci giorni fa, quando il ladro è stato beccato mentre rubava la pappa dei mici. L’uomo non si limitava a portar via le crocchette lasciate nelle ciotole, ma sottraeva interi sacchi di 5 e di 10 kg di cibo che le volontarie avevano messo per la scorta, oltre al materiale per mantenere pulita la colonia abitata da una quindicina di gatti.

La tutrice Milena Rosellini, volontaria dell’Enpa, aveva sporto denuncia alle forze dell’ordine. Dopo aver ottenuto il via libera dai carabinieri aveva posizionato alcune fototrappole nella speranza di beccare il ladro in flagranza. Ma ipotizzando che poteva trattarsi anche di una persona in difficoltà economica aveva lasciato un biglietto in bella vista, invitandolo a non rubare il cibo ai mici della colonia, essendo quelle crocchette la loro unica fonte di sostentamento, e proponendosi di aiutarlo qualora avesse avuto bisogno.

Ma i furti sono proseguiti: il ladro di crocchette incurante della volontà di aiuto ricevuta, ha continuato a rompere i lucchetti e a sottrarre i sacchi. Nel frattempo il comandante della Polizia locale di Caponago, Gabriele Garberoglio, si è preso a cuore la vicenda, ha individuato una posizione migliore dove mettere le fototrappole ed è riuscito a beccare il ladro con le mani nella refurtiva.

L’uomo, colto sul fatto, si è subito scusato e ha spiegato che dietro al suo gesto c’era la necessità di sfamare i suoi mici e quelli che andavano nel suo orto. L’Enpa non ha sporto denuncia e dopo aver verificato il racconto dell’anziano lo ha aiutato fornendogli il mangime per i suoi animali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia sarà zona arancione da lunedì

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento