Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Arcore

Arcore, capotreno picchiato da tre ragazzini senza biglietto

L'aggressione è avvenuta su un treno partito da Milano e diretto a Lecco. Il capotreno, un cinquantenne, ha riportato ferite al volto. I tre, tra cui due minorenni, sono stati arrestati

Ancora un capotreno aggredito. Ancora paura a bordo di un convoglio Trenord. 

Giovedì, nella stazione di Arcore, poco dopo le 16.30, un capotreno è stato picchiato a bordo del regionale da Milano a Lecco. 

L’uomo è stato preso di mira da un gruppo di ragazzini: tre italiani di origine magrebina, due diciassettenni e un maggiorenne. A scatenare la furia del gruppo, a bordo del treno senza titolo di viaggio, è stata la richiesta del controllore di mostrare i biglietti. 

La vittima, un cinquantenne di Civate, nel lecchese, ha riportato ferite al volto. 

I tre sono stati immediatamente arrestati dai carabinieri della compagnia di Monza: due di loro hanno precedenti per reati contro il patrimonio. 

Non è la prima volta che i treni e le stazioni si trasformano in teatri di episodi di violenza. L’11 giugno scorso, nella stazione di Villapizzone, nel milanese, due dipendenti Trenord erano stati aggrediti da una banda di latinos: uno di loro aveva colpito con un machete il capotreno, che aveva rischiato l’amputazione del braccio. 

Cinque giorni dopo, sulla tratta Gallarate-Varese, ad avere la peggio era stato un controllore donna, aggredita da sei ragazze solo per aver chiesto loro un biglietto.

A chiudere la settimana nera per i lavoratori Trenord, il 20 giugno, erano stati due ubriachi che avevano picchiato un passeggero e un controllore a bordo del treno Milano-Cremona.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arcore, capotreno picchiato da tre ragazzini senza biglietto

MonzaToday è in caricamento