Maresciallo accusato di spaccio di droga e arrestato: era in servizio a Cassano d'Adda

Raimondo Manelli, 57 anni, è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Investigativo di Monza

Detenzione ai fini di spaccio, peculato, falso e corruzione. Con queste accuse un maresciallo in servizio a Cassano d'Adda è stato arrestato dai colleghi del Nucleo Investigativo di Monza.

In manette è finito Raimondo Manelli, 57 anni, comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cassano D'Adda, arrestato in esecuzione di ordinanza cautelare in carcere emessa dal Gip di Milano.

Il maresciallo Manelli in passato era stato a capo della stazione Carabinieri di Stezzano, in provincia di Bergamo. Secondo quanto ricostuito durante l'attività di indagine il maresciallo avrebbe sottratto e rivenduto alcuni quantitativi di droga sequestrata.

L'uomo è stato condotto nel carcere di San Vittore e non risultano altri militari coinvolti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, "Probabile terza ondata in Lombardia": la Regione studia il piano per il vaccino

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • Natale low cost: 11 idee regalo a meno di 20 euro per gli amici e la famiglia

  • Ucciso a coltellate in strada a San Rocco, morto un uomo di 42 anni a Monza

  • I vestiti sporchi di sangue in lavatrice e il coltello rimesso a posto, fermati due minorenni per l'omicidio di Cristian

  • Concorso di Natale Esselunga: in palio 104mila spumanti e 156mila buoni spesa

Torna su
MonzaToday è in caricamento