All'Asl non le danno il numero di attesa, paziente chiama i carabinieri

La donna ha chiesto l'intervento dei militari

Momenti di tensione giovedì scorso all’Asl di Meda. A fare polemica è stata una donna di 38 anni. La signora ha chiesto di avere il numero di attesa, ma si è vista opporre un netto rifiuto, nonostante mancassero circa venti minuti alla chiusura.

Gli addetti allo sportello hanno spiegato che c’era già una lunga coda, ed era impossibile evadere tutti i clienti prima della chiusura delle 12.30. Spazientita, la 38enne si è messa a urlare, insistendo per avere il biglietto. Poiché i dipendenti non cedevano, ha chiamato i carabinieri. I militari, dopo aver chiesto le ragioni di tutti, hanno invitato i tecnici dell’Asl a erogare il numero di attesa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • Omicidio a Monza, uomo ucciso a coltellate in via Fiume: morto 42enne

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

Torna su
MonzaToday è in caricamento