Lunedì, 2 Agosto 2021
Cronaca

Quaranta carabinieri e unità cinofile a Varedo alla ex Snia: un arresto e due denunce

Tra i capannoni dismessi dell'area abbandonata è finito in manette anche uno spacciatore marocchino sorpreso con la droga

L'area abbandonata

Quaranta carabinieri e tre unità cinofile martedì a Varedo hanno effettuato un controllo straordinario nell'area dell'ex Snia. 

Da tempo, nell'area dismessa che si estende per oltre cinquemila metri quadrati tra i comuni di Varedo, Paderno Dugnano e Limbiate, gli otto capannoni del complesso ormai in disuso sono stati trasformati in rifugio di fortuna per senzatetto o malviventi. 

L'intera area è stata passata al setaccio dai militari della compagnia di Desio con il supporto dei colleghi  della Compagnia di Intervento Operativo del Terzo Reggimento Lombardia e tre unità cinofile provenienti da Casatenovo. 

Tra i locali fatiscenti sono state trovate tre persone. Tra loro anche un pusher 21enne marocchino con precedenti penali per furti e rapine, irregolare sul territorio, che è finito in manette perchè sorpreso in possesso di 270 grammi di marijuana insieme a bilancini di precisione e alcuni coltelli utilizzati per confezionare le dosi da spacciare. 

Denunciati anche una 27enne romena e un 52enne di Paderno Dugnano, ex rapinatore, entrambi tossicodipendenti. La donna è risultata aver violato il foglio di via obbligatorio mentre il cinquantenne, alla vista dei militari, ha cercato di sfuggire ai controlli, spintonando gli uomini in divisa e per questo è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. 

L'intervento, iniziato all'alba, si è concluso intorno alle 14. 

senzatetto degrado area dismessa-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quaranta carabinieri e unità cinofile a Varedo alla ex Snia: un arresto e due denunce

MonzaToday è in caricamento