rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca

Furti nelle chiese del Lodigiano: i carabinieri recuperano la refurtiva

I militari del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale hanno ritrovato gli oggetti rubati

L'anno scorso alcune chiese del Lodigiano erano state prese di mira dai ladri. I malviventi avevano rubato diversi oggetti sacri ma i carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Monza sono riusciti a recuperare la refurtiva.

Gli oggetti sono stati riconsegnati ieri, mercoledì 13 aprile, ai vertici della Diocesi lodigiana. I militari monzesi hanno recuperato la croce d’altare in metallo argentato e dorato, due candelieri in lamina d’argento risalenti al XVIII secolo, due stendardi processionali e un messale stampato della Tipografia poliglotta vaticana. Grande la gioia di monsignor Maurizio Malvestiti, del vicario don Bassiano Uggè e del direttore dell’Ufficio per l’Arte Sacra e i Beni Culturali don Flaminio Fonte. 

"I beni culturali ecclesiastici,eredità di valore inestimabile e testimonianze della fede e dell’identità religiosa delle comunità,costituiscono una parte importante del patrimonio storico e artistico del nostro Paese e richiedono un’attenta e costante attività di tutela", riferiscono i militari del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Monza .  Nei prossimi giorni sarà l’Ufficio per l’Arte Sacra e i Beni Culturali di Lodi a restituire tutti i beni, dopo la necessaria catalogazione, agli enti ecclesiastici da cui erano stati asportati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti nelle chiese del Lodigiano: i carabinieri recuperano la refurtiva

MonzaToday è in caricamento