Caravaggio per la prima volta in mostra a Monza al Serrone della Villa Reale

In arrivo nel capoluogo brianzolo l'opera "San Francesco in meditazione". L'allestimento sarà aperto al pubblico, con ingresso gratuito, dal 1 al 19 aprile

Il dipinto che verrà esposto a Monza

Caravaggio arriva a Monza per la prima volta.

Il dipinto “San Francesco in meditazione”, recentemente attribuito al maestro dopo studi scientifici, sarà protagonista dell’esposizione “Caravaggio e Francesco: davanti al dipinto” che dal 1 al 19 aprile lo vedrà in mostra al Serrone della Villa Reale.

Negli spazi del Serrone della Villa Reale lo spettatore, attraverso una visita guidata, per piccoli gruppi, è introdotto nel mondo artistico del Merisi. Dopo un’installazione video che aiuta il visitatore a immergersi nel periodo storico che fa da sfondo alla produzione del pittore, lungo un corridoio l’artista e il santo specchiano le loro storie l’una nell’altra: una delle due pareti ospita una timeline di Caravaggio mentre l’altra antiche fonti che raccontano la figura del santo. Il percorso conduce direttamente all’opera “San Francesco in meditazione”, la cui visione è accompagnata dalla lettura di una guida.

L’opera, datata 1605, appartiene al patrimonio del Fondo degli Edifici di Culto ed è conservata a Roma, in deposito presso la Galleria Nazionale d’Arte Antica di Palazzo Barberini. In via straordinaria, a poche settimane dall'apertura delle manifestazioni che vedranno la Villa Reale come sede di rappresentanza in occasione di Expo 2015 arriva a Monza grazie al Consorzio Villa Reale e Parco di Monza, Il Cittadino di Monza e Brianza e Culture che ne ha curato l’organizzazione espositiva. Nel dipinto il santo di Assisi è rappresentato con il teschio tra le mani e una croce lignea accanto: l’essenzialità è il tratto artistico che caratterizza la rappresentazione, in piena concordanza con la povertà e con l’ideale di Francesco.

“Ospitare un’opera come “San Francesco in Meditazione” del Caravaggio è un onore e un grande privilegio, per la Reggia di Monza e per tutta la nostra città. Tutti i cittadini potranno fino al 19 aprile godere gratuitamente di una tela di grande pregio, in un allestimento suggestivo all’interno del Serrone, grazie anche al sostegno di soggetti che credono nel valore sociale dell’arte, ma grazie soprattutto all’incessante lavoro e all’impegno che il Consorzio continua a compiere per mantenere l’offerta culturale del sistema Reggia di Monza all’altezza del suo valore. Dopo De Chirico, McCurry e, a breve, l’apertura della grande mostra di EXPO sul fascino e il mito dell’Italia nelle tele dei maestri mondiali dell’arte, l’opera del Caravaggio dà ancora una volta al sistema Reggia di Monza e alla nostra città un grande rilievo nel panorama espositivo nazionale e internazionale” ha commentato il primo cittadino monzese Roberto Scanagatti.

La mostra aprirà mercoledì 1 aprile alle 14 presso il Serrone della Villa Reale e sarà accessibile, con ingresso libero, tutti i giorni dalle 10 alle 19 e il giovedì dalle 10 alle 22. L’esposizione sarà a Monza dal 1 al 19 aprile.

“Il dipinto, in deposito presso la Galleria Nazionale d’Arte Antica di Palazzo Barberini di Roma, fu ritrovato nel 1968 presso la chiesa di San Pietro di Carpineto Romano", dichiara il curatore dell’esposizione Andrea Dusio. “Una volta pulito e confrontato con l’opera a medesimo soggetto sita in Santa Maria della Consolazione in Roma, riconosciuta all'inizio del Novecento come autografa, nel 2009 è stato definitivamente attribuito al Merisi grazie agli studi compiuti da Rossella Vodret, Carlo Giantomassi e Donatella Zari. Lo studio ha contestualmente portato a ritenere la versione di Santa Maria della Consolazione, plausibilmente, una seconda versione, non necessariamente autografa, e comunque elaborata nella prima cerchia degli imitatori del Caravaggio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia dice addio alla zona rossa? Fontana: "Vicini ad allentamento delle misure"

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • Monza, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • C'è una prof. brianzola tra le cento donne più influenti al mondo

  • A due ore d'auto da Monza, in Valmalenco, un ghiacciaio che ricorda l'Islanda

Torna su
MonzaToday è in caricamento