Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Carnevale, maxi sequestro di articoli tra Venezia e la Brianza

L'operazione "Carnevale Sicuro" ha permesso di portare alla luce due milioni di articoli contraffatti e non a norma

Due milioni di articoli carnevaleschi, tra maschere, trucchi, abiti, travestimenti e giocattoli sono stati sequestrati sul territorio nazionale a partire da controlli effettuati dalle Fiamme Gialle di Venezia.

L'operazione denominata "Carnevale Sicuro" ha ritirato dal mercato nazionale circa 2 milioni di pezzi. I sopralluoghi e l’accertamento della provenienza della merce sono stati avviati dal Gruppo della Guardia di Finanza di Venezia presso i rivenditori al minuto dei prodotti situati in diversi comuni del territorio veneto, tra San Donà di Piave, Portogruaro e Chioggia.

La merce presente tra gli scaffali è risultata di produzione cinese, immessa sul mercato attraverso numerosi magazzini di stoccaggio, di proprietà di società gestite da commercianti cinesi in Provincia di Venezia, di Padova e anche in Brianza.

Dopo gli articoli contraffatti natalizi e i sequestri dei botti di Capodanno la Guardia di Finanza ha provveduto così a ritirare dalla vendita anche due milioni di articoli di Carnevale non conformi agli standard di sicurezza prescritti dalla normativa europea.

Nel corso delle diverse operazioni, le Fiamme Gialle di Venezia hanno scoperto che numerosissimi prodotti erano privi dei necessari certificati di conformità, essendo sprovvisti della relativa marchiatura "CE", mentre in altri casi presentavano la grafica "CE" contraffatta, idonea ad ingannare il consumatore finale sul possesso dei requisiti prescritti in tema di sicurezza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carnevale, maxi sequestro di articoli tra Venezia e la Brianza

MonzaToday è in caricamento