"Assassini di Stato", cartello fuori dalla sede Equitalia di Desio

La denuncia da parte della Cgil del gesto definito "inquietante": " A nessuno fa piacere pagare le tasse. E' però odioso ed intollerabile colpire, intimidire, insultare e minacciare lavoratrici e lavoratori"

Una sede Equitalia

"Assassini di stato".

E' questa la scritta comparsa qualche giorno fa fuori dalla sede di Equitalia a Desio riportata su un cartello.

A denunciare l'episodio è stata la Cgil che ha condannato il gesto ed espresso solidarietà ai lavoratori.

In merito al messaggio definito "inquietante" il sindacato ha commentato: "Già in passato (luglio 2012), era stato steso sul marciapiede antistante la predetta Azienda uno striscione con la scritta "Basta vittime, basta Equitalia". Quella di denigrare Equitalia è una pratica molto diffusa. Una pratica che rende sempre molto in termini di visibilità, ed è di facile presa sulla collettività".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"A nessuno fa piacere pagare le imposte, soprattutto se si assiste ad uno spreco nell'utilizzo delle risorse che i cittadini versano nelle casse dello Stato. E' però odioso ed intollerabile colpire, intimidire, insultare e minacciare lavoratrici e lavoratori che non hanno nella loro disponibilità alcun potere discrezionale se non l'applicazione delle Leggi" ha ribadito il Comitato Direttivo della Fisac Cgil Monza e Brianza che dopo una riunione lunedì ha voluto esprimere la propria vicinanza e solidarietà ai lavoratori della sede di Desio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • A Monza apre il "nuovo" Bennet, nell'ex Auchan confermati 100 dipendenti

  • Covid, si rischia un nuovo lockdown? "Non ci sono più strumenti per contenere i contagi"

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

  • Lissone, infortunio sul lavoro in azienda: morto un uomo

  • Auto prende fuoco dopo incidente, passante spacca vetro e salva vita a un ragazzo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento