menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le installazioni realizzate abusivamente nei giardini

Le installazioni realizzate abusivamente nei giardini

Costruiscono una "casetta" nei giardini: assi di legno, mattoni e calcestruzzo

La scoperta, fatta dalla polizia locale, nei giardini di via Guardini. La struttura è stata smantellata e si cercano gli autori

Una casetta, un rifugio notturno oppure un gazebo per essere pronti a godere al meglio, all'aperto, delle belle giornate in arrivo. Che cosa avesse in mente chi ha piantato le "fondamenta" di una capanna nei giardini di via Guardini a Monza ancora non è chiaro. Quello che è certo però è che non doveva farlo. 

Alcuni pali di legno altri oltre due metri sono spuntati "dal nulla" la scorsa settimana all'interno dell'area verde comunale. Ad accorgersi della struttura che stava sorgendo in maniera abusiva sono stati i vigili dei quartiere che lo scorso giovedì hanno notato la costruzione, il calcestruzzo e i mattoni lasciati lì da qualcuno che aveva tutta l'intenzione di continuare l'opera. 

Le installazioni sono state smantellate  e la polizia locale, attraverso le testimonianze di coloro che quotidianamente frequentano il parchetto, hanno provato a individuare gli autori. I presenti non hanno saputo fornire al personale del comando di via Marsala molti dettagli e hanno soltanto detto che probabilmente erano stati alcuni ragazzi. Nei loro confronti, una volta individuati, potrebbero prospettarsi una serie di accuse tra cui danneggiamento e occupazione abusiva di suolo pubblico. Oltre alle violazioni edilizie di cui potrebbero dover riispondere.

Prosegue intanto l'attività di indagine del comando di polizia locale monzese per far luce sull'episodio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento