Cronaca

Sono aperte le iscrizioni per far installare la casetta dell'acqua nel condominio

L'iniziativa promossa dal Comune di Monza e da Brianzacque. Le domande potranno essere presentate dal 19 aprile al 10 maggio

Immagine di repertorio

Acqua a km zero: adesso a Monza si può. Da lunedì 19 aprile al 10 maggio i condomini monzesi interessati al progetto di installazione gratuita delle casette dell’acqua possono comunicare la loro disponibilità in Comune.

Entra le vivo il progetto “VerdeAcqua” promosso dall’Amministrazione comunale di Monza e da Brianzacque. L’iniziativa prevede l’installazione in dieci condomini del capoluogo di altrettante casette dell’acqua, con un ritorno di risparmio economico per le famiglie monzesi, e di rispetto dell’ambiente.Le casette dell’acqua saranno posizionate in dieci complessi abitativi (con un minimo di 10 e un massimo di 40 famiglie). La casetta erogherà acqua liscia, gasata, a temperatura ambiente e refrigerata.

Posa e collaudo saranno a carico di Brianzacque

La fornitura, la posa,il  collaudo e la messa in servizio degli erogatori è a carico di Brianzacque, che garantirà per il primo anno - oltre al comodato d’uso gratuito - anche il servizio di manutenzione full service, compresa la fornitura delle ricariche delle bombole di CO2 per l’acqua gasata. Il costo del prelievo dell’acqua è definito dalle tariffe del servizio idrico integrato e confluirà direttamente nella bolletta. A partire dal secondo anno il costo del comodato d’uso, la manutenzione ordinaria e straordinaria, e il rifornimento di CO2 per l’acqua gassata saranno a carico del condominio. L’acqua dei dispenser condominiali sarà presa  dall’acquedotto pubblico. Rispetto all’acqua del rubinetto, l’acqua delle "casette" è sottoposta ad un sistema di filtrazione a carboni attivi per eliminare eventuali tracce di odori o sapori sgradevoli (ad esempio il cloro), senza dispersione delle qualità organolettiche, e a un trattamento di sterilizzazione a raggi U.V. per affinarne ulteriormente le caratteristiche di salubrità.

Sassoli: "Promuovere l'acqua a km zero"

Si tratta di un progetto innovativo che punta a far diventare i condomini della nostra città sempre più plastic free – spiega l’assessora all’Ambiente Martina Sassoli - L’obiettivo, ovviamente, è quello di spingere il consumo dell’acqua “a Km.zero” che garantisce importanti risparmi economici per le famiglie e vantaggi ambientali derivanti da una forte riduzione dell'inquinamento legato alla produzione, alla movimentazione e al riciclo delle bottiglie di plastica usa e getta».

Un progetto nel quale crede fortemente anche Enrico Boerci, presidente e Ad di Brianzacque. “Gestiamo ottanta case dell’acqua e dell’alto gradimento riscontrato fra la popolazione, abbiamo ritenuto di allargare questo servizio portandolo in via sperimentale fin dentro i condomini di Monza. L’acqua pubblica di rete che distribuiamo è buona, controllata, salubre. Ecologica ed economica. Nel particolare momento storico che stiamo affrontando, riteniamo significativo puntare su un investimento significativo per lo sviluppo della sostenibilità e per la qualità della vita dei cittadini».

Dove presentare le domande

Le domande potranno essere inoltrate dai condomini interessati all’indirizzo Pec monza@pec.comune.monza.it.  Il criterio di scelta sarà l’ordine di ricevimento delle domande di adesione e il possesso dei requisiti richiesti.

Per ulteriori informazioni telefonare al Servizio Politiche Ambientali allo 039.2043427 (dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12), o inviando un’email a  ambiente@comune.monza.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sono aperte le iscrizioni per far installare la casetta dell'acqua nel condominio

MonzaToday è in caricamento