rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Via Giuseppe Mazzini

Fanno esplodere la cassa continua della Rinascente, ma scappano senza il bottino

È successo intorno alle 21.50 di domenica 22 ottobre. Sul caso indagano gli agenti del 113

Prima l'esplosione, poi l'allarme e le sierene delle volanti della polizia. Hanno fatto esplodere la cassa continua della Rinascente di Monza, ma sono dovuti scappare senza il bottino. È successo nella serata di domenica 22 ottobre a Monza, come riportato in una nota diramata dal 113.

Tutto è accaduto poco prima delle 21.50 quando ha iniziato a suonare l'allarme del grande magazzino di via Mazzini. Sul posto sono intervenute prima le guardie giurate, poi le volanti della polizia che hanno trovato la cassa continua devastata dalla deflagrazione, ma ancora chiusa. 

I ladri, secondo quando ricostruito, hanno prima forzato il cassetto di carico del denaro, poi hanno "caricato" la cassaforte di gas infiammabile e acceso la miccia. Il blindato è andato in mille pezzi, anzi: ha retto l'esplosione danneggiandosi solo all'interno. Risultato? I ladri sono dovuti scappare senza una banconota.

Per il momento i poliziotti del commissariato di Monza, che stanno indagando sul caso, non hanno quantificato con esattezza quanti contanti erano presenti nella cassaforte; circa 30-40mila euro, stando a una prima stima. Sul posto sono intervenuti anche gli agenti della scientifica della questura di Mlano per i rilievi del caso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fanno esplodere la cassa continua della Rinascente, ma scappano senza il bottino

MonzaToday è in caricamento