menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I soccorritori mentre rianimano il giovane

I soccorritori mentre rianimano il giovane

Dramma a Cassano: ragazzino si tuffa nell'Adda e resta incastrato sott'acqua per oltre un'ora

È successo nella tarda mattinata di sabato 19 maggio, il giovane è gravissimo

È rimasto sott'acqua per oltre un'ora. Poi è stato individuato e tratto in salvo dai vigili del fuoco. Ora lotta tra la vita e la morte all'ospedale Papa Giovanni di Bergamo il ragazzino di 17 anni che nella tarda mattinata di sabato 19 maggio si è tuffato nel canale Muzza a Cassano d’Adda, corso d’acqua artificiale che collega l'Adda alla centrale termoelettrica.

Tutto è accaduto intorno alle 12 quando il giovane che si trovava insieme a tre ragazzini suoi coetanei, tutti italiani, si è tuffato insieme agli amici nel corso d'acqua. Due ragazzi sono riemersi e tornati a riva, mentre il 17enne è stato trascinato via dalla corrente.

Video: soccorsi sul posto

Subito i giovani hanno lanciato l'allarme e sono intervenuti i sanitari del 118 con un'ambulanza e l'elicottero. Il 17enne è stato individuato dai soccorritori oltre un chilometro più a valle: a due metri di profondità, sotto una griglia della centrale termoelettrica. Estratto dai vigili del fuoco, è stato affidato ai sanitari del 118 che lo hanno accompagnato con l'elisoccorso al pronto soccorso dell'ospedale Papa Giovanni di Bergamo con manovre rianimatorie in corso. Le sue condizioni sono disperate. I ragazzini che erano con lui sono stati accompagnati in caserma dai carabinieri di Cassano d'Adda che stanno ricostruendo la vicenda. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento