rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Villasanta

Dissenteria e vomito a scuola: non è stata colpa dei piatti della mensa

A un mese e mezzo dal caso avvenuto in una classe di un asilo di Villasanta arriva la replica dell'Ats

L'origine dei casi di diarrea e vomito che lo scorso 7 ottobre aveva colpito alcuni bambini che frequantano un asilo di Villasanta resta ad oggi un mistero. L'unica certezza è che non si tratta di intossicazione alimentare.

A oltre un mese e mezzo dall'episodio che aveva allarmato numerosi genitori, il Comune comunica che alla base dei sintomi non c'è un'intossicazione alimentare legata alle pietanze consumate dai bambini in mensa. 

"Nei giorni scorsi dagli uffici di Ats è arrivato il responso ufficiale - si legge nella nota divulgata dal Comune di Villasanta -.  L’episodio aveva fatto scattare i dovuti protocolli di verifica rispetto all’ipotesi di intossicazione alimentare. Ipotesi definitivamente scartata. L’Unità di Prevenzione e Sorveglianza Malattie Infettive ha infatti comunicato al sindaco Luca Ornago che: “a completamento di precedenti riscontri relativi a sospetta tossinfezione alimentare coinvolgente alunni della scuola materna di Villasanta, mi preme comunicarle che anche i campionamenti effettuati sugli alimenti, nonchè le verifiche operate presso la ditta fornitrice di pasti alla
struttura scolastica, escludono che possa trattarsi di episodio tossinfettivo, e l'ambito scolastico sia stato circostanza espositiva”.

Un episodio che aveva destato molto clamore: diversi bambini erano stati male, due erano stati portati anche al Pronto soccorso dell'ospedale San Gerardo. Dopo la segnalazione l’amministrazione comunale e la società Pellegrini (che gestisce il servizio mensa) e l'Università degli Studi di Milano (incaricata del controllo periodico della qualità del cibo somministrato in
mensa) si erano attivati per i dovuti controlli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dissenteria e vomito a scuola: non è stata colpa dei piatti della mensa

MonzaToday è in caricamento