Novità per i celiaci in Brianza con il Progetto Celiachia

Con il budget mensile regionale sarà possibile fare acquisti su tutto il territorio regionale indipendentemente dalla residenza e presso i punti vendita della Grande Distribuzione Organizzata convenzionati

Un carrello della spesa

Anche la Brianza nel “Progetto Celiachia” di Regione Lombardia. Dal 27 gennaio per i 2640 pazienti celiaci dell'ASL di Monza e Brianza sarà possibile acquistare gli alimenti su tutto il territorio regionale indipendentemente dalla residenza e si potranno fare compere presso i punti vendita della Grande Distribuzione Organizzata (GDO).

La novità è possibile alla completa “dematerializzazione” del processo che vede assegnato a ogni cittadino celiaco un budget mensile per l'acquisto di alimenti specifici.

Questo infatti, munito della Carta Regionale dei Servizi e di un PIN rilasciato dal sistema informatico inviato a domicilio, potrà recarsi in un qualsiasi supermercato convenzionato (Coop, Esselunga, Simply, Pam, Carrefour, Auchan, Conad, Il Gigante, Lombardini, Bennet) e pagare gli alimenti contrassegnati dalla spiga barrata con la CRS e l'inserimento del PIN. Sarà il sistema a controllerà la disponibilità del budget e decurtare quanto speso.

La celiachia è una patologia per cui l'intestino reagisce in modo patologico all'assunzione di alimenti preparati con molti dei cereali più comuni quali grano, farro, orzo, avena e attualmente l'unica terapia efficace e disponibile consiste nell'adottare un'alimentazione priva di glutine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per questo motivo il Servizio Sanitario Nazionale contribuisce alla spesa per l’acquisto di tali alimenti attraverso un importo economico che varia in base all'età ed al sesso dell'avente diritto. Fino ad oggi il paziente in possesso di esenzione per celiachia (RI0060, rilasciata dall'ASL sulla base di una diagnosi specialistica) poteva ritirare gli alimenti necessari alla sua dieta, in Farmacia e nei negozi specializzati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ecco i 10 comuni brianzoli con più contagi

  • Atti osceni con una ragazza nuda in un giardinetto a Monza, multa da 10mila euro

  • Con il prof. Riva lezioni in lingua: in classe si parla solo in latino

  • Dove fare il vaccino anti-influenzale a Monza e in Lombardia: tutte le informazioni

  • Coprifuoco, centri commerciali chiusi nel weekend e didattica a distanza: le nuove misure anticovid in Lombardia

  • Coronavirus, focolaio all'ospedale di Carate Brianza: 14 operatori positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MonzaToday è in caricamento