Bilancio positivo per CEM Ambiente a San Giuliano Milanese

Incremento del 17,6% della raccolta differenziata

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Bilancio positivo per raccolta, trasporto e smaltimento rifiuti di CEM Ambiente a San Giuliano Milanese. Viste le intenzioni manifestate dall'Amministrazione comunale della cittadina del Sud Milano di affidare il servizio attraverso una gara d'appalto, il consorzio brianzolo ha deciso di esaminare i risultati raggiunti nel 2012.

Credo si debbano far parlare i numeri – afferma Massimo Pelti, direttore generale di Cem Ambiente – Nel 2012, a fronte di un calo di quasi il 4% dei rifiuti prodotti, c'è stato un incremento del 17,6% di raccolta differenziata che è passata dal 51% al 60% del rifiuto raccolto, con conseguente riduzione dei costi di smaltimento e incremento fino a 280.000 euro dei contributi Conai riscossi tramite Cem ed applicati in riduzione della tariffa pagata dai cittadini. In generale, dal punto di vista economico Cem Ambiente ha garantito il rispetto delle previsioni di costo contenute nel piano finanziario, fatti salvi i maggiori oneri connessi al prolungamento della gestione provvisoria e alla conseguente necessità di assicurare la messa a disposizione dei mezzi occorrenti per il servizio attraverso specifici contratti di noleggio temporaneo, più onerosi. Buoni risultati, inoltre, sono stati raggiunti nelle attività di riscossione della tariffa TIA, e alla ricostruzione e aggiornamento delle banche dati di riferimento. E tutto questo tenendo conto che nei primi sei mesi del 2012 abbiamo potuto solo coordinare i servizi e che nella seconda parte dell'anno, stante la provvisorietà dell'affidamento, è stato impossibile dare corso a tutte le migliorìe previste nel progetto di servizio prospettate nel caso di adesione definitiva al consorzio. E’ chiaro, infatti, che la gestione “a regime” avrebbe determinato una significativa riduzione dei costi complessivi risultanti dal consuntivo 2012”.

In questo momento a CEM Ambiente è stato prorogato l'incarico fino al 30 giugno, ma l'intenzione del Comune di San Giuliano è di procedere ad una gara d'appalto, nonostante poco più di un anno fa, il Consiglio comunale avesse deliberato l'avvio dell'iter per aderire al consorzio che fa capo a CEM Ambiente.

Non conosco le motivazioni di questo cambio di indirizzo da parte dell'Amministrazione di San Giuliano – continua Pelti – Noi abbiamo fatto tutti i passi che ci spettavano per attuare il protocollo d'intesa deliberato e rendere possibile l'adesione al consorzio. E' vero che ci sono stati problemi di carattere normativo, ma sono stati risolti: quindi, oggi il Comune potrebbe aderire alla società e di conseguenza affidare direttamente a CEM i servizi di raccolta e smaltimento rifiuti. Per parte nostra, direi che in una situazione precaria e transitoria com'era questa, possiamo dire di aver raggiungo dei buoni risultati”.

Torna su
MonzaToday è in caricamento