Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Agrate Brianza

"China Center"ad Agrate: la provincia non ci sta e ricorre al Tar

Motivo del ricorso la "sostenibilità dei carichi urbanistici sulla rete della mobilità". Il mega centro commerciale avrà una superficie di quasi 35mila metri quadri

MONZA - La Provincia si mette di traverso e con un ricorso al Tar mira ad impedire la costruzione del più grande centro di commercio all'ingrosso cinese in Europa. Motivo del ricorso la "sostenibilità dei carichi urbanistici sulla rete della mobilità, anche alla luce dello studio di fattibilità in corso per il potenziamento delle Sp 13 e 21". Il nuovo centro commerciale, quasi 35mila metri quadri, sarebbe insomma troppo impattante per la viabilità, opinione non condivisa dal sindaco di Agrate, Ezio Colombo, che ha  affermato che la questione non sia di competenza provinciale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"China Center"ad Agrate: la provincia non ci sta e ricorre al Tar

MonzaToday è in caricamento