Centro profughi di Vimercate: "Non c'è alcun accordo formale"

L'azienda ospedaliera di Desio e Vimercate vuole precisare che è stata chiesta solo una valutazione di idoneità dei locali da parte della Prefettura e sono stati effettuati sopralluoghi

"Ad oggi non esiste alcun accordo formale tra la Prefettura e l'Azienda Ospedaliera".

E' questa la precisazione che l'Azienda Ospedaliera di Desio e VImercate ha voluto fare in seguito alla notizia dell'apertura di un centro di smistamento profughi a Vimercate nei locali di via Cereda un tempo occupati dal vecchio ospedale.

"Ci sono state richieste in merito alla valutazione dell’uso di questi spazi" si chiarisce in un comunicato e "in seguito a queste richieste è stato effettuato un sopralluogo da parte dei tecnici della Prefettura accompagnati da tecnici dell Ospedaliera".

A confermare l'ipotesi del centro di accoglienza a Vimercate invece negli scorsi giorni ci aveva pensato la Prefettura che aveva sottolineato la necessità di utilizzare quell'area in vista dell'impossibilità di fruire nel periodo invernale del centro allestito in via Spallanzani a Monza perchè destinato al piano freddo per i senzatetto.

Nel nuovo centro profughi di Vimercate verranno accolte circa trenta persone alla volta che faranno il loro passaggio in Brianza prima di essere smistati in altri centri di accoglienza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • È a Monza uno dei migliori ristoranti d'Italia secondo il Gambero Rosso

  • La pensione di dicembre e la tredicesima arrivano il 25 novembre: la novità in Brianza

  • Salute Donna e il San Gerardo piangono la morte di Licia, l'infermiera dal cuore buono

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Passa con il rosso e si scontra con un'auto poi la Seat finisce contro muro e prende fuoco

  • Incidente a Monza, scontro tra auto e ambulanza diretta al San Gerardo

Torna su
MonzaToday è in caricamento