rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
droga / Ceriano Laghetto

Il comune brianzolo dove gli spacciatori non si vedono più

Lo annuncia il vice sindaco di Ceriano Laghetto

A Ceriano Laghetto nel mese di agosto non si sono visti spacciatori. Ad annunciarlo con orgoglio è il vicesindaco Dante Cattaneo con un messaggio su Telegram. Cattaneo da anni porta avanti una battaglia contro lo spaccio nel parco delle Groane: l’annuncio di pusher zero nel suo comune arriva dopo la segnalazione di un cittadino che aveva appena incontrato un pusher nella vicinissima Solaro.

"Della serie gli stravaganti incontri quando superi il 'confine' e ti avventuri nei boschi solaresi - si legge nel messaggio - A Ceriano abbiamo raggiunto l'obiettivo spaccio zero in questo mese di agosto, grazie ad un grande (e faticoso) lavoro di squadra". Un risultato che nel paese confinante non sarebbe invece stato raggiunto. E Cattaneo butta subito il fatto in polemica politica. " A Solaro...non so se gli amministratori locali del Pd si rendano conto che metà dei loro boschi sono di fatto impraticabili per queste presenze inquietanti". 

Nel parco delle Groane anche questa estate la polizia locale ha organizzato diversi maxi pattugliamenti, all'interno del Progetto Groane finanziato dalla regione Lombardia. E proprio alla fine di luglio a Ceriano Laghetto un pusher è stato messo in allarme da alcuni pasasanti. Scappando hanno perso uno zainetto nel quale le forze dell'ordine hanno trovato un taser (non funzionante) e 12 powerbank. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il comune brianzolo dove gli spacciatori non si vedono più

MonzaToday è in caricamento