Cesano, fa incidente, picchia i carabinieri e finisce in cella in un quarto d'ora

Un 40enne di Cesano Maderno è stato condannato per direttissima per resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale

Come rovinarsi la vita in 15 minuti

CESANO MADERNO – Il quarto d’ora che ti cambia la vita. E’ il caso di un 40enne di Cesano Maderno. Fino all’altra sera, poco dopo mezza notte, era un uomo libero e con un’auto perfetta efficienza.
 
Poi, mentre viaggiava sulla Nazionale dei Giovi, ha avuto un incidente. Irritato (e anche un po’ ubriaco) ha aggredito i carabinieri giunti a rilevare lo scontro, non rinunciando a malmenarli e a prenderli pure a calci.

Risultato: la sua auto è andata distrutta. E’ finito in carcere per resistenza, lesioni e violenza a pubblico ufficiale. E’ stato processato per direttissima al Tribunale di Monza e ora si trova sul gobbo una condanna a sette mesi di reclusione con l’obbligo di firma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

  • Accoltella moglie in strada e inventa rapina, in casa droga: arrestato per tentato omicidio

  • L'inseguimento, l'ultima telefonata al padre e poi il suicidio: si indaga sulla morte di un 28enne di Lentate

Torna su
MonzaToday è in caricamento