Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Cesano Maderno

Preso lo spacciatore double-face: di giorno muratore, di notte pusher

Marocchino di 38 anni è stato bloccato dai carabinieri a Cesano Maderno. Di giorno si spaccava la schiena in cantiere, di notte arrotondava, si fa per dire, con lo smercio di droga: anche mille euro in una sola notte

BARLASSINA – Un lavoratore double face. Di giorno operaio, muratore e fac totum, pronto a svolgere qualsiasi lavoro gli capitasse sotto mano. Di sera, assiduo spacciatore tra i più dinamici a nord della Brianza.

La sua attività di distributore di hashish, marijuana, cocaina e – all’occorrenza – di altre droghe ha attirato l’attenzione dei carabinieri di Seregno, che dopo averlo a lungo pedinato sono riusciti a coglierlo con le mani nella marmellata. O meglio: nella polvere bianca. Dopo giorni di appostamenti, i militari lo hanno arrestato davanti a un bar di Corso Milano, a Barlassina.

Residente a Cesano Maderno, 38 anni, lo spacciatore aveva con sé mille euro in banconote di piccolo taglio: quanto aveva incassato in una sera, e avrebbe guadagnato in un mese di duro lavoro, spaccandosi la schiena con mille espedienti.

Molto «easy» la tecnica utilizzata per smerciare la droga ai suoi sempre più numerosi e affezionati clienti. Lo spacciatore aspettava in piedi di fronte al bar. Quando un cliente arrivava, abbassava il finestrino per farsi riconoscere come tale. A quel punto, il marocchino si avvicinava e forniva la droga, dopo una rapida trattativa.

Facile, no? Non la pensavano così i carabinieri di Seregno, che lo hanno bloccato e trasportato al carcere di Monza. Al fresco. Al momento dell’arresto lo spacciatore aveva con sé ancora venti dosi di cocaina. Questa volta sono  rimaste invendute.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Preso lo spacciatore double-face: di giorno muratore, di notte pusher

MonzaToday è in caricamento