rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Cesano Maderno

Crede che la compagna abbia "spie" nelle orecchie per parlare con l'amante e la picchia

A Cesano Maderno i carabinieri hanno arrestato un uomo di 39 anni per maltrattamenti in famiglia. Lo scorso anno l'uomo aveva aggredito un uomo che credeva fosse l'amante della convivente

Le grida di aiuto della donna, spaventata, hanno richiamato l'attenzione dei vicini. E così l'altra sera, a Cesano Maderno, alla porta dell'appartamento dove un uomo, 39 anni, stava picchiando la compagna davanti agli occhi del figlio minore della donna, si sono presentati i carabinieri. Il 39enne è stato arrestato con l'accusa di maltrattamenti in famiglia ed è stato accompagnato in carcere a Monza. 

La donna è finita in ospedale con ferite e lividi e una prognosi di cinque giorni. Per dimenticare quello che è accaduto probabilmente servirà molto di più. Già lo scorso anno i carabinieri erano intervenuti dopo l'aggressione di cui il 39enne si era reso responsabile nei confronti dell'uomo che riteneva l'amante della donna. Anche in quell'occasione a spingere il 39enne alla violenza era stata la folle gelosia. L'altro giorno invece ha percosso la donna più volte sotto gli occhi del figlio. 

Come hanno ricostruito i carabinieri al termine dell'intervento, l'uomo l'avrebbe colpita più volte agli occhi e alle orecchie, credendo che nascondesse dei micro-congegni elettronici per mettersi in contatto con un ipotetico amante e deciso a neutralizzarli. Il 39enne ora si trova in carcere a Monza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crede che la compagna abbia "spie" nelle orecchie per parlare con l'amante e la picchia

MonzaToday è in caricamento