Cronaca Cesano Maderno

Confiscata alla mafia una villa con piscina: diventa un centro per ragazzi disabili

La villa, insieme a un appartamento, sono stati assegnati al Comune di Cesano Maderno

Una villa con giardino e piscina, e un appartamento sono stati confiscati alla mafia e adesso assegnati al Comune di Cesano Maderno.

L’appartamento (in via della Liberazione) verrà destinato all’edilizia popolare, rispondendo così alla crescente richiesta di alloggi da parte dei cittadini. Si tratta di una casa di due locali, con box, al piano terra di uno stabile di corte.

La villa (in via Verbano)  - disposta su più piani, con ampio giardino, piscina, box e magazzino - sarà invece destinata a progetti per l’integrazione delle persone con fragilità. Visti gli ampi spazi all'interno e nel giardino verranno organizzate attività motorie e progetti socio educativi

"Questa assegnazione è una bella notizia per Cesano - commenta il sindaco Maurilio Longhin -. Il percorso è sempre complesso, ma quando arriva a conclusione il beneficio per la comunità è davvero rilevante. Anzitutto possiamo disporre di spazi da destinare a progetti che aiutino le persone più fragili. Poi c’è l’aspetto etico: i beni confiscati rappresentano una vittoria per la legalità e la democrazia. Sono la dimostrazione che le mafie si possono vincere e che cambiare certe logiche di prevaricazione e violenza è possibile. Un messaggio di fiducia nel futuro importantissimo soprattutto per i giovani”.

 “Attraverso l’acquisizione al patrimonio comunale di questi immobili si mette in modo anche un circuito virtuoso, fatto di collaborazione fra istituzioni, volontariato, terzo settore e cittadini - aggiunge l’assessora ai Beni Confiscati Simona Buraschi, che ha lavorato a questo progetto con il consigliere comunale Marco Violato -.  A Cesano c’è una rete straordinaria che unisce pubblico e privato e mette in campo idee, esperienza, competenze, dimostrando che la confisca di un bene può essere non solo giusta, ma anche utile soprattutto per le persone che hanno più bisogno”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confiscata alla mafia una villa con piscina: diventa un centro per ragazzi disabili

MonzaToday è in caricamento