rotate-mobile
Cronaca Desio

La Brianza celebra i suoi benemeriti: ecco i vincitori del Premio Talamoni

Sabato 23 ottobre la cerimonia ufficiale a Desio, nella nuova palestra del liceo Majorana intitolato a Luca Attanasio

Uomini e donne che hanno portato e portano alto il nome di Monza e della Brianza, non solo sul territorio provinciale ma anche in Italia e nel mondo.  Uomini e donne che quotidianamente sono impegnati nel sociale, nella cultura, nell'arte, nell'insegnamento, nella difesa dei diritti umani e in aiuto delle persone che stanno attraversando un momento di difficoltà. 

Queste le caratteristiche dei vincitori del Premio Beato Talamoni, il riconoscimento che viene assegnato dalla Provincia di Monza e Brianza nel ricordo del suo patrono.

La cerimonia a Desio

La cerimonia si svolgerà in presenza (e in diretta streaming sul sito della Provincia e sul canale Youtube della Provincia) sabato 23 ottobre, alle 10  Desio, nella nuova palestra del liceo scientifico e classico Ettore Majorana che verrà intitolata a Luca Attanasio, l'ambasciatore di Limbiate ucciso il 22 febbraio di quest'anno in un agguato nella Repubblica Democratica del Congo insieme al carabiniere della sua scorta Vittorio Iacovacci e all'autista congolese Mustapha Milambo. Durante la cerimonia il presidente della Provincia Luca Santambrogio consegnerà 10 premi: 5 medagli e 5 targhe con mezione speciale. 

I premiati con la medaglia

Le medaglie verranno assegnate a Luca Attanasio (alla memoria); a don Augusto Panzeri responsabile della Caritas della zona decanale di Monza e cappellano del carcere cittadino;  al Cadom (Centro aiuto donne maltrattate) che dal 1994 è attivo a Monza e in Brianza a difesa delle donne vittime di violenza; a Luigi Moretti (alla memoria) imprenditore e tra i promotori del Comitato per la nascita della provincia di Monza e Brianza; e a Giovanni Ferrario docente di Fenomenologia e Critica d’arte presso l’Università Cattolica di Milano.

I premiati con le menzioni

Le mezioni speciali verranno assegnate a Gatto Panceri cantautore e musicista brianzola; a Giancarlo Carrer (alla memoria) indimenticabile fondatore della Croce Bianca di Biassono da sempre impegnato nella vita sociale del paese morto a causa del covid; al cavalier Luciano Grella icona dello stile e della moda; al Gruppo Volontari Cogliate per il prezioso lavoro svolto sul territorio durante l'emergenza sanitaria; a Graziella Giudici attrice, regista e imprenditricie di Veduggio con Colzano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Brianza celebra i suoi benemeriti: ecco i vincitori del Premio Talamoni

MonzaToday è in caricamento