rotate-mobile
Sicurezza e movida / Libertà / Via Bergamo

Alcol, schiamazzi e pregiudicati fuori dal locale: chiuso bar nella via della movida

Il questore ha disposto la chiusura per 45 giorni di un locale a Monza

Dovrà tenere le saracinesche abbassate per oltre un mese un locale di via Bergamo, chiuso con un provvedimento del questore a Monza. Gli agenti della questura di Monza e della Brianza della Divisione Polizia Amministrativa e di Sicurezza (UPAS) e dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico - Squadra Volante venerdì mattina hanno eseguito il provvedimento di chiusura ex art. 100 T.U.L.P.S (Testo Unico Leggi di Pubblica Sicurezza) per una durata di 45 giorni nei confronti di un locale situato lungo la via della movida monzese. Il provvedimento - spiegano da via Montevecchia - è stato disposto per motivi di sicurezza pubblica.

Chiuso un locale a Monza

"A seguito di controlli effettuati da questo ufficio nonché di esposti presentati dai residenti della zona e segnalazioni di alcuni esercenti, è emerso che gli avventori del locale sono dediti all’uso smodato di bevande alcoliche nonché allo spaccio e consumo di sostanze stupefacenti, stazionando stabilmente appena fuori dal pubblico esercizio, per tutta la sera, fino a notte inoltrata con musica ad alto volume e schiamazzi, rendendo non solo insostenibile la permanenza nelle proprie abitazioni per i residenti della zona, ma limitandone anche la libertà di uscire in sicurezza" si legge nella nota diffusa dalla questura.

Nell'area sono stati effettuati diversi controlli il 12 marzo, il 28 aprile e l'ultimo lo scorso 15 maggio. "E' emerso come il locale sia risultato essere assiduamente frequentato da numerosi avventori molti dei quali con gravi precedenti di polizia per i reati di spaccio di sostanze stupefacenti, rissa, furto, rapina, rilevando quindi essere abituale ritrovo di persone pregiudicate e dedite all’uso smodato di bevande alcoliche" hanno spiegato dalla questura di Monza. Una circostanza che, si legge nella nota, avrebbe portato a "un vero e proprio clima di paura da parte dei residenti e degli avventori dei locali vicini, che addirittura venivano accompagnati alle loro auto da personale dei locali dove erano stati, per timore di aggressioni da parte dei numerosissimi giovani stabilmente presenti all’interno ed all’esterno del pubblico esercizio".

Il bar era già stato sanzionato in via amministrativa e costretto alal chiusura (sanzione accessoria) per cinque giorni lo scorso marzo per violazione delle disposizioni sanitarie di contenimento della diffusione del contagio da covid-19 per aver consentito l'accesso all'interno del locale a trenta persone, "un numero di avventori di molto superiore a quello consentito dalla normativa, sulla base della limitata superficie dell’esercizio", precisano dalla questura. Il locale ora dovrà restare chiuso per 45 giorni.

Sei locali chiusi in pochi mesi

E' il sesto locale chiuso temporaneamente per motivi legati alla pubblica sicurezza dallo scorso gennaio. Tre sono stati i bar costretti ad abbassare le saracinesche a Monza, uno a Nova Milanese, uno a Seregno e adesso a Desio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alcol, schiamazzi e pregiudicati fuori dal locale: chiuso bar nella via della movida

MonzaToday è in caricamento