Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Besana in Brianza / Via Rivabella

Ciclista ucciso a Besana Brianza: giovane moldava confessa l'omicidio

Nel corso degli ultimi interrogatori la ragazza avrebbe ammesso le proprie responsabilità: era lei alla guida della Renault Clio che il 15 marzo ha travolto e ucciso un 37enne ghanese in via Rivabella

BESANA BRIANZA - È una ragazza modava di soli 23 anni ad aver travolto ed ucciso lungo la Sp112 Raphael Antohny Graham, ghanese di 37 anni, inserviente in un locale di Carate Brianza. Messa sotto torchio dagli inquirenti la giovane ha alla fine ammesso di essersi trovata alla guida della Renault Clio grigia che il tra le 21 e 30 e le 22 del 15 marzo ha investito il 37enne ciclista in via Rivabella.


Una confessione tuttavia ancora parziale: la donna ha detto di aver sentito un forte colpo e di aver abbandonato l’auto con i fari accesi in aperta campagna. Pur escludendo il dolo, si tratta per i magistrati di una versione ancora incompleta, ma che comunque smentisce l’alibi del furto che aveva costiuito fiino a ieri la strategia difensiva della ragazza. Un alibi che non ha mai convinto gli inqurienti e che potrebbe costare l’accusa di favoreggiamento al fratello maggiore e all’ex fidanzato. La donna, di origine moldava e residente a Besana Brianza, è stata denunciata a piede libero per omissione di soccorso e omicidio colposo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclista ucciso a Besana Brianza: giovane moldava confessa l'omicidio

MonzaToday è in caricamento