Tredici lavoratori irregolari nel laboratorio cinese a Brugherio

Operazione congiunta dei carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro e del Nas di Milano in un laboratorio che produceva abbigliamento sportivo

BRUGHERIO  - Lavoravano senza contratto, e quindi senza diritti e tutela sanitaria. Sono tredici gli operai trovati dal Nucleo carabinieri Ispettorato del lavoro e del Nucleo Anti Sofisticazioni di Milano  in un laboratorio che produce abbigliamento sportivo nel corso di un'operazione congiunta condotta venerdì pomeriggio. L'attività è risultata intestata a H.X., nazionalità cinese ma residenza a Milano: per lui contravvenzioni per violazioni amministrative per un totale di 22.000 euro. I vigili del fuoco hanno inoltre diffidato il proprietario dall'utilizzare i locali, disponendo la sospensione dell'attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

Torna su
MonzaToday è in caricamento