Cronaca

Alle porte di Monza il vecchio magazzino trasformato in deposito della droga

Gli stupefacenti servivano poi a rifornire le piazze del centro di Milano. Gli agenti del commissariato meneghino hanno trovato 8 chili e mezzo di hashish

Il deposito di una vecchia azienda di pulizie alle porte di Monza trasformato in deposito della droga. Quando gli agenti della Polizia di Stato sono entrati hanno trovato in un armadio 8 chili e mezzo di hashish - con i loghi "Super Lemon haze" e "Top critical" -, 50 grammi di marijuana e alcune dosi di cocaina. 

Il magazzino si trova a Cinisello Balsamo: gli agenti lo hanno scoperto grazie a una soffiata. Arrestato dagli agenti un uomo di 48 anni del Gambia, con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dopo essere stato sorpreso in possesso di chili e chili di hashish. A fermarlo sono stati gli uomini del commissariato Centro, guidati dal dirigente Luigi D'Antuono, che nei giorni scorsi avevano avuto una soffiata su un presunto pusher attivo nel centro di Milano. 

Gli investigatori hanno così individuato il sospettato, proprio il 48enne, e martedì 4 maggio, con un po' di fortuna, lo hanno agganciato in viale Fulvio Testi. Così, i poliziotti hanno continuato a seguirlo e sono arrivati con lui fino a Cinisello Balsamo, fuori da un vecchio deposito di una ditta di pulizie, ormai in disuso. 

Stando a quanto accertato dalla squadra investigativa del commissariato, la droga veniva venduta sotto la Madonnina tra parco Sempione, Gae Aulenti e la zona di Certosa. È verosimile, ma su questo andranno fatti altri accertamenti, che lo stesso 48enne, che ha numerosi precedenti specifici, si servisse di altri pusher di strada per piazzare la droga in giro per il centro“
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alle porte di Monza il vecchio magazzino trasformato in deposito della droga

MonzaToday è in caricamento