False ditte per assumere immigrati clandestini: "pacchetti" da 200 a 3mila euro

Il giro illecito è stato scoperto dagli agenti del commissariato di Monza: 11 arresti

Polizia mentre sequestra il materiale

Da duecento a tremila euro. Variava a seconda delle possibilità economiche del cliente il pacchetto per ottenere contratto di lavoro e permesso di soggiorno. Tutto in tempi rapidi: tre o quattro giorni al massimo. Dietro al business un ragioniere titolare di uno studio commercialista di Sesto San Giovanni, arrestato nella mattinata di lunedì dagli agenti del commissariato di Monza insieme ad altre 10 persone. Per loro l'accusa è di associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

VIDEO | L'OPERAZIONE

sa
Ma non sono i soli. Altre quaranta persone sono coinvolte nell'operazione Hydra portata avanti dai poliziotti del 113. Nel complesso sono state iscritte 172 persone nel registro degli indagati, italiani e stranieri tutti titolari (anche fittizi) di aziende che "assumevano" cittadini stranieri col solo fine di far acquisire loro il permesso di soggiorno.

Non sarebbero poche le persone che hanno usufruito di questi "pacchetti": 1.500, secondo una stima fornita durante una conferenza stampa in Questura a Milano. Un sistema che andava avanti da dieci anni.

Secondo il materiale sequestrato i fatti contestati risalirebbero almeno al 2007, ma l'attività del commercialista sarebbe incominciata anche diversi anni prima. Nella rete degli investigatori sono finiti anche due collaboratori dello studio, e diversi "procacciatori" (italiani e stranieri) che reclutavano gli interessati in un phone center della Brianza, a Limbiate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elettra Lamborghini vuole ristrutturare casa e cerca su Instagram l'impresa più veloce

  • "Vogliamo chiedere scusa a chi involontariamente ha investito il nostro gatto"

  • Festa in casa tra ragazzini mentre la nonna dorme ma arrivano i carabinieri: 17 multe

  • Dalla Brianza in dono un cucciolo per superare la morte improvvisa del piccolo Cairo

  • Dal sogno reale alle bollette non pagate: favola senza lieto fine per la Reggia di Monza

  • "Io apro", a Monza c'è chi è pronto ad accogliere al tavolo i clienti il 15 gennaio (nonostante i divieti) e chi no

Torna su
MonzaToday è in caricamento