menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'Ospedale San Gerardo

L'Ospedale San Gerardo

Efficienza e velocità: il Pronto Soccorso dell'Ospedale San Gerardo è tra i migliori

L’Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, ha promosso a pieni voti il Pronto Soccorso dell’Ospedale San Gerardo

Efficienza e tempestività di intervento.

L’Agenas, l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, ha promosso a pieni voti il Pronto Soccorso dell’Ospedale San Gerardo. L’Agenzia ha calcolato il numero di accessi e il tempo di permanenza nel reparto ospedaliero dei pazienti presi in carico, esaminando dati relativi al 2016, e annoverando il San Gerardo tra i tre Pronto Soccorso della Lombardia con il maggior numero di accessi e, a livello assoluto, come quello con il minor tempo di permanenza.

Sono stati 107.671 gli accessi nel 2016 al Pronto Soccorso dell’ospedale San Gerardo della ASST di Monza: 24.527 i codici bianchi, pari al 22.79%, 64.104 i verdi (59.53%), 16.990 i gialli (15,78%) e 2050 i codici rossi pari all’1,9%. Le categorie riportate, riferite ai soli maggiorenni, sono tre: quanti hanno risolto il proprio problema in meno di 12 ore, quanti fino a 24 ore e, infine, coloro che dall’ingresso all’uscita hanno passato in ospedale oltre 24 ore. In questa classifica il Pronto Soccorso dell’ospedale San Gerardo risulta particolarmente efficiente e nonostante abbia accolto oltre 100mila pazienti, l’attesa oltre le 24 ore si è verificata solo nello 0,1% per cento dei casi.

“Non solo prestazioni d’eccellenza grazie alla professionalità dei nostri medici e dei nostri infermieri – ha dichiarato Matteo Stocco, Direttore generale della ASST di Monza – ma anche celerità. I tempi di attesa sono ridottissimi, nonostante i codici bianchi e i codici verdi, quindi visite non urgenti, rappresentino una fetta importante dei nostri accessi, 88.631, pari all’82,32%”.

“Siamo sicuramente lieti di apprendere l’esito di questa analisi di Agenas, i cui dati permettono di riconoscere il virtuosismo del nostro Pronto Soccorso rispetto al tema, peraltro molto sentito dalla popolazione, dei tempi di attesa. Medici, infermieri e personale di supporto del nostro Pronto Soccorso lavorano costantemente e in perfetta sinergia tra loro, al fine di garantire alla cittadinanza che si rivolge a noi prestazioni di eccellenza, che vadano di pari passo a quella che riteniamo debba essere la mission di ogni Pronto Soccorso, ovvero la garanzia di risposte ed interventi tempestivi, ottimali e adeguati” ha commentato il dott. Ernesto Contro, responsabile del Pronto Soccorso.

Il 56% degli ingressi al Pronto Soccorso è legato a eventi di carattere accidentale (13178), il 12,1% a sinistri stradali (2839) e il 9,5%, con 2226 ingressi nel 2016, è dovuto a motivi sportivi. Seguono poi gli infortuni sul lavoro, quelli di tipo domestico, la violenza, eventi scolastici, infortuni e intossicazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Come eliminare la puzza di fumo dalla tua casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MonzaToday è in caricamento