Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Seregno

Centocinquanta grammi di cocaina in cucina: arrestato idraulico del Ceredo

I carabinieri si sono presentati nell'appartamento del 28enne perchè qualcuno ha segnalato la presenza dei ladri: in casa però hanno trovato la droga

Nascosta nella dispensa della cucina, tra il sacchetto della farina e il barattolo dello zucchero, c’era anche la cocaina. Centocinquanta grammi di polvere bianca purissima, che avrebbe fruttato 15mila euro. Una cifra che l’idraulico di 28 anni che viveva nel quartiere Ceredo con la compagna di 29 avrebbe guadagnato con mesi di lavoro. L’uomo è stato arrestato per detenzione e spaccio di stupefacenti.

Sabato sera i carabinieri di Seregno andati a casa del 28enne perché i vicini avevano segnalato che qualcuno stava armeggiando attorno alle finestre. I ladri, nell’appartamento, non cerano. In compenso i militari hanno scoperto che il padrone di casa non faceva solo l’idraulico, ma aveva un «secondo lavoro»: quello dello spacciatore.

Le divise di Seregno sono rimaste colpite dal fatto che l’idraulico non fosse per nulla contento della visita dei carabinieri. Anzi. L’uomo si è mostrato decisamente nervoso. I militari hanno pensato di dare un’occhiata in quell’appartamento. E hanno scoperto un piccolo laboratorio clandestino di confezionamento della droga: bilancini di precisione, guanti di lattice, sostanze da taglio. E poi, cocaina: tanta cocaina nascosta tra le vivande della cucina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centocinquanta grammi di cocaina in cucina: arrestato idraulico del Ceredo

MonzaToday è in caricamento