Il Codacons sulla stangata da 950 euro per i lombardi: "Deroga alla termoregolazione"

Il Codacons chiede al presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni di concedere una deroga sull'installazione dei sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore per gli impianti a colonna

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

REGIONE LOMBARDIA: CODACONS CHIEDE DEROGA SU TERMOREGOLAZIONE E CONTABILIZZAZIONE DEL CALORE

MARONI SIA COERENTE CON LE PROPOSTE DELLA LEGA

STANGATA 950 EURO A FAMIGLIA: SUPERIORE ALL'IMU SULLA SECONDA CASA

Il Codacons chiede al presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni di concedere una deroga sull'installazione dei sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore per gli impianti a colonna, ossia per quelle case in cui si è costretti ad installare una valvola ed un ripartitore per ogni calorifero.

Si tratta, infatti, da un lato di essere coerenti con quanto la Lega Nord ha predicato quando a governare la Regione era Formigoni, dall'altro di evitare una stangata media di 950 euro a famiglia, considerando 6 caloriferi ad appartamento. Un importo quattro volte superiore alla tanto contestata Imu sulla prima casa, costata in media 225 euro, e superiore persino all'Imu sulla seconda, che ha gravato in media sui bilanci familiari per 918 euro.

Peraltro i prezzi sono lievitati rispetto ad un anno fa, determinando un aggravio di 50 euro a famiglia.

Il Codacons denuncia l'ipocrisia della D.g.r. 3522 del 23 maggio 2012, che da un lato indica tra i motivi della parziale deroga proprio l'Imu ("considerato che l’attuale crisi occupazionale e la reintroduzione della tassa sulla prima casa (IMU) rende più gravoso, per molte famiglie, l’assunzione di nuove spese…") e dall'altro non deroga, lasciando alle Province e ai comuni sopra i 40.000 abitanti, la possibilità di allineare tutte le scadenze all'1/8/2014.

Ancora più ipocrita ed assurda, poi, la D.g.r. 3855 del 25/7/2012, che nelle premesse riporta l'ordine del giorno del Consiglio regionale che invita la Giunta a “posticipare l’obbligo di dotazione dei sistemi di termoregolazione e di contabilizzazione alla data dell’1.8.2014 per tutti gli impianti a colonna”, ma poi si "dimentica" di ripetere la deroga  nella parte dispositiva.

Torna su
MonzaToday è in caricamento