Codacons su aumento benzina: ancora rialzi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MonzaToday

Continuano ad aumentare i prezzi dei carburanti, con il servito della benzina che per alcune compagnie è ormai oltre 1,9 euro al litro, mentre per il diesel si supera la soglia di 1,8, nonostante il prezzo del petrolio sia sostanzialmente stabile.

Per il Codacons questa doppia velocità dimostra che quanto finora fatto dal ministro Passera non sia servito ad impedire le solite speculazioni sui carburanti da parte delle compagnie petrolifere.

Rispetto ad un anno fa, per il servito si tratta di una stangata aggiuntiva ad automobilista pari a 123 euro in più su base annua per la benzina e a 76 euro per il diesel.

Inoltre, considerati i nefasti effetti indiretti che il caro carburante ha sull'inflazione, il Governo dovrebbe finalmente mantenere la promessa di sterilizzare i futuri aumenti, in modo che al superamento della soglia di 1,90 per la benzina e di 1,80 per il gasolio si congeli almeno l'ulteriore guadagno dello Stato dovuto alla doppia tassazione: Iva + accise. Tutto questo anche in considerazione del futuro aumento dell'Iva dal 21 al 22 %.

Torna su
MonzaToday è in caricamento