Cronaca

L'INPS non stampa i moduli CUD, Codacons: esposto alla Procura

L'INPS non stampa i moduli per risparmiare e chiede ai pensionati di fare da sè. A Monza e in altre città è già caso. L'associazione dei consumatori risponde con una denuncia

MONZA - Da quest’anno l'INPS ha deciso di non stampare più i modelli Cud. Il provvedimento è stato preso dai vertici dell'istituto nell'ambito delle politiche di taglio alla spesa. Morale della favola? Gli anziani, possessori di computer o meno, devono procedere autonomamente alla stampa del documento, magari chiedendo l’aiuto di qualcuno che è in possesso di un pc o che lo sappia usare.

A tale proposito, il Codacons ha deciso di presentare un esposto alla Procura della Repubblica di Roma ipotizzando i reati di interruzione di un ufficio o servizio pubblico o di un servizio di pubblica necessità  e omissione di atti d'ufficio.

In una nota, il Coordinamento delle Associazioni per la Difesa dell'Ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori ha messo in evidenza l’assoluta mancata informazione nei confronti dei contribuenti circa il cambiamento posto in essere e le modalità di accesso al modello Cud con il passaggio dall’invio del cartaceo all’invio telematico, un procedimento non proprio opportuno per i pensionati più anziani evidentemente non abituati ad interfacciarsi con il web.

Il Codacons, infine, ha chiesto di prorogare lo sportello veloce presso le agenzie territoriali di Inps, ed ex Inpdap ed Enpals, visto che scade a fine  marzo, per evitare file interminabili e anche faticose per gli utenti più anziani.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'INPS non stampa i moduli CUD, Codacons: esposto alla Procura

MonzaToday è in caricamento